La fotoepilazione è un sistema in grado di distruggere il bulbo pilifero tramite un processo denominato fototermolisi:  luce che colpisce i cromofori della melanina del pelo (non quelli della pelle in quanto avvolti nell’acqua), quando arriva nel bulbo si trasforma in calore,in grado di disatruggere la radice del pelo e chiudere il capillare attaccato ad essa.Questo sistema necessita di più sedute (6/12) in quanto non agisce su tutti i bulbi piliferi, ma solo su quelli in fase anagen (crescita). Il numero di sedute non si può determinare con totale precisione, dipende dal fototipo del cliente, dalla consistenza e colore del pelo e dalla zona trattata, rari casi possono richiedere qualche seduta in più a discerzione del professionista. Il risultato sarà più evidente man mano che vengono effettuati i trattamenti.

Una volta terminato il ciclo di sessioni si avrà una diminuzione dell’ 80-90% dei peli, mentre il rimanente 10-20% si trasforma in sottile peluria (lanugine). Una piccola percentuale di persone non risponde al trattamento per motivi sconosciuti.Le sedute vanno eseguite in maniera consecutiva e a distanza di 3-4 settimane l’una dall’altra. Terminato il coclo di trattamenti è consigliato effettuare 1-2 sedute di mantenimento all’anno. E’ possibile che in rari casi possano prodursi sottili scottature superficiali, piccole bolle o rossore che scompariranno senza bisogno di alcun trattamento specifico. Non esporsi al sole, lampade abbronzanti e sospendere l’uso di creme autoabbronzanti una settimana prima e una settimana dopo il trattamento. La cliente dovrà depilarsi con un rasoio specifico per laser (tricotomico, consegnato dal professionista) due giorni prima della seduta. Nei due giorni precedenti la seduta e il giorno della stessa non praticare peeling con creme esfolianti e non cospargersi di profumo, tonici alcoolici. Qualora si seguisse una terapia antibiotica, cortisonica o a base di vitamina A e farmaci fotosensibilizzanti deve essere avvvertita la professionista prima di prendere appuntamento in quanto in tal caso non può essere effettuato il trattamento prima di una data stabilita dalla professionista stessa. Durante il ciclo di trattamenti non decolorare i peli. Dopo la fotodepilazione dovranno essere utilizzati cosmetici che vengono indicati dalla professionista. Seguire i consigli ed utilizzare filtri solari specifici per evitare alterazioni della pigmentazione.

CONTROINDICAZIONI: Gravidanza, lesioni cutanee sospette nelle regioni da trattare, Disturbi della cicatrizzazione, Epilessia, PaceMaker, Assunzione di farmaci fotosensibilizzanti

DOMANDE PIU’ FREQUENTI DELLE MIE CLIENTI:

Questo trattamento è indolore? Il laser al diodo essendo una luce selettiva genera la sua azione solo sul pelo rendendo impercettibili gli effetti collaterali sulla pelle, ma per essere efficace un minimo di fastidio si sente.

E’ davvero efficace e permanente? Certamente poichè porta ad un importante diradamento del patrimonio pilifero ma in assoluto è impossibile garantire la durata definitiva.

Funziona anche su pelli scure? Sì, la frequenza di 808nm viene assorbita da pigmenti quali emoglobina, melanina e keratina. In questo il colore della pelle non interferisce sul trattamento

Ci sono effetti collaterali? Gli effetti collaterali sono minimi e praticamente inesistenti , attraverso l’anamnesi iniziale si riesce ad impostare l’apparecchiatuira in modo da renderli quasi inesistenti.

Questo trattamento può creare ustioni? Il raggio laser essendo un onda elettromagnetica a bassa intensità se usato correttamente non provoca ustioni.

Si può trattare il pelo biondo? Sì, se il pelo ha anche una piccola quantità di melanina riesce ad essere letto dalla luce laser è normale che la risposta al trattamento è più lenta.

Si può trattare il pelo bianco? No, se il pelo non contiene alcun pigmento il raggio laser non lo riesce a vedere.

Quante sedute dovrò fare? Il numero di sedute varia a seconda dei casi ed è soggetto ad: età, colore del pelo, produzione ormonale, stato di salute, zone trattate ed altri fattori personali. Statisticamente il numero di sedute è tra le 6 e le 10.

Ogni quanto devo sottopormi al trattamento? Per il corpo si consiglia una volta al mese cira, per il viso 2 volte al mese ( per i primi mesi poi una al mese)

Quanto dura la seduta? Dipende dall’estensione della zona trattata. Es. baffetto 2 minuti, ascelle (entrambe) 5/7 minuti, gambe intere 25 minuti

Gli uomini possono fare la fotodepilazione? Sì, è assolutamente consigliato essenso un tipo di pelo normalmente più indicato, dato lo spessore e la densitòà dei pigmenti e dei bulbi.

Da che ètà si può comincare a fare? Possono eseguire il trattamento i soggetti dalla fase di sviluppo in poi. Per i minori è richiesto il consenso dei genitori.

Le donne in gravidanza possono effettuare il trattamento? No, non è possibile ma in allattamento si può fare.

Possono effettuare il trattamento in presenza di patologie? Dipende dalla patologia e dal grado è sempre bene chiedere alla professionista.

In presenza di nei si può effettuare il trattamento? Sì, i nei vengono coperti con appositi cerotti

Il trattamento può essere effettuato in qualsiasi parti del corpo? Sì, tranne cuoio capelluto, orifizi, zona perioculare e mucose.

In presenza di tatuaggi si può effettuare il trattamento?  No, i tatuaggi vanno coperti molto bene e la zona trattata non si può assolutamente trattare.

ISTITUTO DI ESTETICA "PIACERSI" DI MARTINA MANDINI

Bologna (BO), Via del Piombo 4/H-I Cap 40125
Stradario 04635 17
Indirizzo PEC amarticentroestetico@pec.it
Codice fiscale MNDMTN94P65A944C
Numero REA BO - 553846
Data iscrizione 21/09/20

Privacy Policy

ORARI

Lunedì: chiuso
Dal Martedì al Venerdì ore 9.00 / 20.00
Sabato: 8.30 / Chiusura flessibile in base alle prenotazioni

Tel: 351 9405816

Tel. fisso: 051 300487

Email: info@esteticapiacersi.it

P.iva: 03887701203